A “passi piccolissimi”, per guardare avanti: intervista ad Angelae

Angela Zanonato, in arte Angelae

Angela Zanonota, artista padovana, nella musica fin da quando era piccola, ha nella sua vocalità tutta la sua forza. Si racconta in questa intervista

Ciao! Vorrei cominciare facendoti una domanda un po’ particolare: tu hai iniziato con la musica a 9 anni, studiando violino, anche se poi ti sei resa conto che la tua vera forza sta nella tua voce, nel cantare. Mi chiedevo: c’è ancora qualcosa di quella bambina violinista nella tua attuale carriera di cantautrice, anche in modo inconscio?

Ciao! Nel mio modo di cantare trovo spesso delle similitudini con il violino, le linee del fiato le immagino sempre come il movimento di un archetto e anche nelle dinamiche prendo spunto da lì.

Veniamo alla tua musica. La tua potenza vocale, forte anche del tuo passato come corista, emerge nel tuo album Angelae, del 2020, che presenta un’anima soul (come in Quando credo o in Ipersensibili), ma anche atmosfere tipiche della ballad (come, ad esempio, in L’assenza e A Natale o Bancarotta). Poi arriva Passi
piccolissimi,
un’evoluzione pop complessa, con sezioni ritmiche protagoniste insieme a te di sonorità interessanti. Ti va di raccontare la genesi di questo EP?

Passi piccolissimi è il mio primo lavoro con un’etichetta discografica ed un produttore artistico; lavorare con Alka Record Label e con Michele Guberti mi ha aiutato a focalizzare meglio uno stile riconoscibile per i miei pezzi. Abbiamo lavorato insieme anche a tutti i musicisti in studio e abbiamo cercato di dare un filo conduttore al nostro progetto. Amo moltissimo che la ritmica abbia avuto la meglio perché quando scrivo è una parte che già immagino e a cui mi affido molto anche durante i live.

La cover di Passi Piccolissimi

Rimaniamo ancora su Passi piccolissimi. Si sente una certa inquietudine nei testi,
segno dei nostri tempi. Contemporaneamente, c’è la forza di resistere sempre e di
non mollare mai. Ho ragione? Hai carta bianca per raccontare le tue sensazioni
circa le parole dei brani dell’EP.

Direi che hai ragione! L’inquietudine fa sempre parte di me e credo sia proprio la voglia di non mollare mai, di andare sempre avanti che non mi fa stare quieta. Quando ho scritto Passi piccolissimi era per me un rimprovero, una punizione per non essere saltata sul treno giusto e per essere sempre un’indecisa cronica, oggi la sento come “non mi fermo mai, vado avanti anche a passi piccolissimi”.

Quali sono i tuoi artisti musicali preferiti?

Florence and the machine, per tutto, dalla voce agli arrangiamenti pazzeschi, al live perfetto. Brunori SAS per la sua capacità di traghettare il mondo del cantautorato vero ai tempi di oggi, spero che continui così. Motta perché lo trovo un vero artista che sperimenta e segue il suo estro, si sente una ricerca in quello che fa e poi direi Ivano Fossati per la scrittura.

Link per conoscere meglio Angelae

Instagram: https://www.instagram.com/ang_elae

Facebook: https://www.facebook.com/angelaeofficial

Spotify: https://open.spotify.com/artist/2dvyGzZtoDiuBhjutWw8eE?si=4eZsZdqxR8a5nuGbuWVhLw&dl_branch=1

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...